IL CSEN IMPERIA porta 10 ragazzi imperiesi ai giochi nazionali dello sport integrato

Il 18 giugno Torino si trasforma nella capitale italiana dello sport Integrato uno strumento di inclusione sociale, fulcro principale del Progetto “Cambia il Tempo” , promosso e gestito dal CSEN – Centro Sportivo Educativo Nazionale, con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Fondo Riforma del Terzo Settore Annualità 2019, che prevede un ventaglio di proposte che partono da un percorso di formazione per gli insegnanti della scuola primaria, laboratori di sport integrato, attività espressive e un percorso di alternanza scuola-lavoro per sensibilizzare ragazzi del triennio delle scuole superiori del territorio locale e nazionale.

E che mira nello specifico a inaugurare il “Polo dello Sport Integrato”: uno spazio di cultura, di incontro sociale, di formazione e di pratica dello sport integrato.

Durante la giornata di venerdi 18 una selezione di 10 ragazzi diversamente abili e non e 5 accompagnatori fra cui il referente regionale del progetto Christian Ferrari, i tutor sportivi ed aritistici Vincenzo Porrovecchio, Noemi Falletta e Francesco Rovere rappresenteranno la Liguria in una kermesse di dimostrazioni di sport integrato che hanno come scopo la sensibilizzazione circa la possibilità di proposte sportive per tutti.

I ragazzi fanno parte di una selezione che proviene dall’Istituto Ruffini, dal Polo Tecnologico Imperiese e dall’ISAH:
Gabriele Taramasco e Serena Coppola per l’iSS Ruffini, Valentina Cornelis e Giorgia Rao per il Polo tecnologico Imperiese, Alessio Valalà, Natan Canfori e Angelica Negro, accompagnati dalla dottoressa Marta Arduino in rappresentanza dell’ISAH Njord Tirotta dell’Albergiero di Taggia.

Insieme alla compagine ligure si esibiranno le regioni del Piemonte (che ospita la manifestazione), la Valle d’Aosta, La lombardia, Il Friuli Venezia Giulia e il Veneto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.